Come muoversi nel mercato degli appartamenti a Torino

Gli appartamenti a Torino non mancano. Per chi vuole comperare casa o trovare un alloggio in affitto nel capoluogo piemontese, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Secondo le ultime stime si calcola che siano quasi 60 mila le case vuote tra ville e appartamenti a Torino. Questo è un problema per chi vuole mettere in vendita la propria casa a Torino? Dipende.

Gli esperti del settore che si muovono sul mercato del capoluogo piemontese sostengono che se una casa vale la si vende al giusto prezzo senza grandi difficoltà. Anche perché il mattone al giorno d’oggi resta comunque la migliore forma di investimento: offre rendite sicuramente maggiori dei depositi bancari o dei mercati finanziari. E poi i prezzi degli appartamenti a Torino, che sono di circa la metà dei prezzi a Milano, sono sicuramente allettanti.  La tendenza è quella di acquistare per poi mettere in affitto, e in questi casi si sceglie di comperare una casa curata, mentre solo nel 22 per cento delle transazioni si sceglie di comperare a basso prezzo – con una spesa che non va oltre 70 mila euro – per ristrutturare completamente e poi rivendere. Secondo i dati, quando si cerca casa a Torino, la scelta ricade nella grande maggioranza dei casi sul trilocale (quasi il 42 per cento degli acquisti). Senza contare che nel 2017, il 78 per cento di coloro che hanno comprato un appartamento a Torino stavano acquistando la prima casa. I maggiori compratori infatti sono i giovani sotto i 35 anni: appena hanno un impiego fisso approfittano dei mutui che ultimamente sono più accessibili anche per chi non ha un reddito particolarmente elevato. Ecco allora che presentare bene il proprio immobile è fondamentale per fare breccia nel cuore di chi è alla ricerca della prima casa.

La prima impressione è quella che conta

Riuscire a sorprendere chi crede di non potersi fare grandi illusioni: questo è il modo migliore per convincere il probabile acquirente di avere trovato la casa che non pensava di potersi permettere. Spesso si fatica a vendere una casa perché non la si sa presentare al meglio. Del resto, non ci si può aspettare che chi è alla ricerca di una casa debba fare faticosi sforzi di immaginazione per farsi piacere quello che il venditore dovrebbe avere già infiocchettato al meglio. Una leggerezza che si paga cara, soprattutto quando si tratta di volere vendere un appartamento a Torino, dove la scelta è davvero ampia. Se una casa si presenta male e richiede inevitabili lavori di ristrutturazione, è certo che bisogna rassegnarsi a svenderla. Quello che è necessario fare invece è offrire un ambiente pulito, spazioso e ordinato, che il probabile acquirente possa immediatamente immaginare organizzato e riempito secondo i propri gusti personali, che difficilmente coincideranno con i vostri.  E senza bisogno di chiamare operai, artigiani o imprese per sistemare, aggiustare e migliorare.
Quindi, se volete fare buona impressione e volete che la vostra casa non tema il confronto con altri appartamenti a Torino, prima di metterla in mostra rendetela desiderabile:

dipingete le pareti e il soffitto, prediligendo le tinte chiare e luminose, una casa inondata di luce fa sempre un’ottima impressione;

– pulite e lucidate i pavimenti, e se avete il parquet lamatelo. I pavimenti curati valorizzano la casa, la fanno subito apparire ordinata e luminosa;

svuotate le stanze da tutto ciò che è inutile. Una casa troppo colma di oggetti sembra più piccola e caotica. In giro ci deve essere il mimino e quel poco che c’è deve essere in ordine. Per fare colpo, la vostra casa deve essere ariosa e non deve distrarre il compratore dal suo obiettivo.

Scoprite tutti gli annunci di appartamenti in vendita a Torino qui!

Autore dell'articolo: grey